Il Sinis, San Salvatore e Cabras

Itinerari Archeologici

San Salvatore : Villaggio medioevale

Al centro del borgo sta la chiesa dedicata al santo omonimo che nei suoi sotterranei conserva un santuario nuragico dedicato al culto delle acque.
Il tempio venne poi utilizzato in età punica e successivamente in età romana del cui periodo restano degli splendidi affreschi dedicati a Mars, Venus ed Ercules.

Ogni anno a settembre nella piazza del villaggio si conclude la “corsa degli scalzi”.
Si tratta di un evento unico in tutto il mondo ove quasi mille fedeli corrono scalzi in processione trasportando da Cabras alla borgata di San Salvatore, il simulacro di San Salvatore in ricordo di una scorreria saracena avvenuta nel medioevo ove gli abitanti di Cabras riuscirono a mettere in salvo la statua del santo. Negli anni ’60 e ’70 il villaggio funse da set per numerosi film western.

San Giovanni : Chiesa paleocristiana di S.Marco

La seconda tappa prevede la visita alla chiesa paleocristiana di San Giovanni di Sinis e promontorio di Capo San Marco. Nella splendida cornice del promontorio di Capo San Marco presso le rovine dell’antica città di Tharros, è situato uno degli edifici cristiani più antichi di tutto il Mediterraneo.

Si tratta della chiesa di San Marco, edificata attorno al V secolo d.C. in età bizantina. A breve distanza dalla chiesa è ancora visibile una capanna di giunchi dell’antico villaggio dei pescatori.

San Giovanni : Area archeologica di Tharros

L’antico insediamento di Tharros sorge all’estremità della penisola del Sinis. Si dispiega nel golfo di Oristano su una sorta di anfiteatro naturale delimitato a Nord dalla collina di Su Murru Mannu, a Ovest da quella della torre di San Giovanni e a Sud dall’istmo che collega quest’ultima al promontorio di Capo San Marco. Tharros fu fondata verso la fine dell’VIII secolo a.C. e venne abbandonata attorno all’anno 1050 d.C. per dare origine ad Aristiane, l’attuale Oristano.

Cabras : Museo archeologico

L’ultima tappa prevede la visita al Museo Archeologico di Cabras ed ai favolosi giganti di Monti Prama.Il museo ospita degli interessanti reperti archeologici di varie epoche, dall’età neolitica all’età romana.

Il fiore all’occhiello della struttura sono le grandi statue di pietra che rappresentano guerrieri di età nuragica, ritrovate nelle campagne di Cabras nel 1974.

€ 140.00 a persona

 

Compila il modulo,
ti invieremo un preventivo

Per scaricare il pdf clicca qui


 logo-scarica-pdf

  • Destination

  • Departure

    Cagliari
  • Included

    Guida multilingue certificata
    Trasporto Andata e Ritorno
    Visita guidata
  • Not Included

    Pranzo a bordo
mappa-location-sinis
Il Sinis è una penisola della Sardegna centro-occidentale che si trova fra la baia di Is Arenas a nord, ed il Golfo di Oristano a sud. Nel mare ad ovest della penisola si trovano l'Isola di Mal di Ventre (isula de Malu Entu in lingua sarda) e lo Scoglio del Catalano (Su Cadelanu in sardo).
Fonte Wikipedia